Basket, strepitosa Sidigas vince a Pesaro

Basket, strepitosa Sidigas vince a Pesaro

Prospero Rigali
Dicembre 18, 2017

Come dire che i ragazzi in biancorosso non mancano sicuramente di orgoglio e di voglia di battersi senza risparmio, ma che questo troppo spesso non basta per portare a casa vittorie che sarebbero anche meritate. Il vantaggio biancoverde oscilla sempre tra 1 e 3 punti, poi 6 punti in fila di Scrubb ridanno i due possessi di vantaggio ai lupi ma a metà quarto (69-73).

Con la Vuelle incapace di entrare in ritmo gara e sempre più tentennante, il primo quarto si conclude 29-8 a favore della Sidigas Avellino. La Vuelle piazza così un break positivo di 18-8 (26-37 al 17'), grazie ad un risorto Eric Mika ed alla combattività a tutto campo di Bertone e Ceron.

ULTIMO QUARTO - Bertone, in penetrazione, segna subito il 62-63. E' Jason Rich a tenere in vantaggio i suoi, perà Kuksiks segna un canestro fantascientifico sulla sirena del terzo quarto direttamente dalla lunetta della propria metà campo: è 60-63. In mano a Moore l'ultimo possesso di Pesaro ma il play americano si fa stoppare la tripla e lancia il contropiede di Avellino che si riporta a +4. Rich forza il tiro Mika prende il rimbalzo, Moore buca la difesa avversaria ma N'Diaye lo stoppa. Scrubb prova a gelare l'Adriatic Arena che esplode con la tripla di Moore: 77-78, con Bertone che fa 0/2 dai liberi.

Dopo l'impresa contro il Besiktas, perfettamente riuscita agli uomini di coach Sacripanti sul parquet europeo della Champions League, i biancoverdi tornano ad occuparsi del campionato italiano, concentrandosi sul prossimo avversario: la VL Pesaro. Fesenko fa la voce più che grossa contro i dirimpettai marchigiani, molto più piccoli e leggeri, ma Pesaro rientra ancora a -6 di metà quarto sul 46-52 costringendo al time out Sacripanti. Negli ultimi secondi si segna solo dalla lunetta, Kuksiks fa 1/2 mentre FIlloy segna entrambi i liberi consegnando la vittoria alla Sidigas che batte Pesaro (78-83). I biancorossi, infatti, hanno vinto le ultime due partite che hanno giocato in casa, prima contro Brindisi e poi contro Varese. Buone le prove di Rich autore di 25 punti e Scrubb che ha ne ha messo a referto 16 e nel finale le sue giocate sono state preziose al fine del risultato.

Spiro Leka è molto esplicito: "Dopo un inizio di partita da... calci in culo, arrivare a - 1 con una squadra potente e talentuosa come Avellino è sicuramente un connotato da leggersi in positivo di questa nostra prestazione". Insomma, ci è mancata la ciliegina sulla torta. Il mattatore per i lupi è Rich con 13 punti senza errori, ma tutti i biancoverdi sono sembrato concentrati e sul pezzo.