Camorra, quattro condanne all'ergastolo per l'omicidio di Genny Cesarano

Camorra, quattro condanne all'ergastolo per l'omicidio di Genny Cesarano

Prospero Rigali
Декабря 8, 2017

Quattro condanne all'ergastolo per l'omicidio del 17enne Genny Cesarano, vittima innocente nel Rione Sanità a Napoli il 6 settembre 2015 di una 'stesa' (i raid a colpi di pistola della camorra per seminare terrore tra gli avversari). Oggi il gup Alberto Vecchione ha condannato i killer al massimo della pena.

Quel commando, secondo Torre e la ricostruzione della Procura, era dunque costituito dalle stesse persone che attendono la sentenza e cioè Luigi Cutarelli, Ciro Perfetto, lo stesso Mariano Torre, Antonio Buono ed il boss pentito Carlo Lo Russo. A nulla sono valse le confessioni rese in aula, per il giudice non meritano le attenuanti.

Ergastolo per gli assassini di Genny Cesarano. Torre da alcuni giorni ha intrapreso una collaborazione con la giustizia, parlando non soltanto del proprio ruolo ma anche di quello di altri.

È stata quindi accolta la tesi del pm della Dda Enrica Parascandolo. Trecentomila euro di provvisionale ai familiari del ragazzo ucciso. "Tutti i miei pensieri vanno a mio figlio".

Antonio Cesarano, padre del povero Genny, non riesce a provare soddisfazione: "Non gioisco, non c'è spazio per la gioia". Ma non è il caso di fare un processo al quartiere.

Si comunica che ieri, personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Salvatore Sembianza, con precedenti penali e di polizia, ritenuto responsabile di omicidio, porto e detenzione di arma da fuoco, distruzione e soppressione di cadavere.