Omicidio Mollicone, indagato altro carabiniere per l'uccisione di Serena

Prospera Giambalvo
Декабря 7, 2017

C'è un quarto indagato per il delitto di Arce (Frosinone), in cui ha perso la vita 16 anni fa la 18enne Serena Mollicone. Al momento presta servizio a Cassino, ma si sta valutando la sua sospensione dal servizio.

Gli altri indagati sono il maresciallo al comando della Caserma di Arce nel 2001, il figlio e la moglie. L'ipotesi di reato è di concorso in omicidio volontario. Un altro colpo di scena inatteso, che potrebbe finalmente segnare la svolta definitiva nelle indagini.

Il militare disse di avere visto Serena il giorno della scomparsa, il 1 giugno del 2001, entrare nella caserma dei carabinieri. Nel primo pomeriggio si persero le tracce e il suo corpo venne trovato due giorni dopo da alcuni volontari della Protezione civile, in un boschetto con un sacchetto di plastica sulla testa e mani e piedi legati. Sono ancora in corso le indagini sulla sua morte. "Ho sempre sostenuto che Serena fu uccisa nella caserma dei carabinieri di Arce e i fatti recenti mi stanno dando ragione".