La Russia non boicotterà i Giochi

La Russia non boicotterà i Giochi

Prospera Giambalvo
Декабря 6, 2017

Vladimir Putin ha detto che si candidera' alle elezioni presidenziali del prossimo anno, scrivono le agenzie di stampa russe Interfax e Tass.

Gesti che confermano l'intenzione di Putin di descriversi come il presidente del popolo, in vista di elezioni in cui si prevede una bassa affluenza alle urne. Se eletto, ed e' scontato, per Putin sara' il quarto mandato al Cremlino.

In mattinata, Putin aveva anticipato una sua decisione a breve, rispondendo a una domanda del conduttore della cerimonia di premiazione per il Volontario dell'anno.

La Russia è in parte "colpevole" per essere stata bandita dalle Olimpiadi invernali del 2018 ma ciò è stato sfruttato in modo "disonesto" per applicare il principio della "responsabilità collettiva". Ottenere questi obiettivi - ha proseguito - è possibile solo a una condizione: che ci sia la fiducia della gente, e il sostegno.

"A questo proposito, vorrei chiedervi, devo prendere questa decisione?"

La sua volontà di ricandidarsi era nell'aria da tempo ma il leader russo ha sciolto la riserva solo nel pomeriggio, dopo che questa mattina aveva chiesto a migliaia di persone riunite per la consegna di un premio per il volontariato in un palasport di Mosca: "Se prenderò questa decisione, voi e le persone vicine a voi nello spirito sosterrete questa decisione?".

I CANDIDATI - Hanno finora annunciato la loro candidatura alle presidenziali del prossimo anno, fra gli altri, la giornalista e oppositrice Ksenya Sobchak e il garante del Cremlino per gli imprenditori, l'esponente dell'ala liberale dell'establishment russo, Boris Titov.