Droga in biberon bimba, madre a giudizio

Droga in biberon bimba, madre a giudizio

Prospera Giambalvo
Dicembre 6, 2017

Ha tentato di avvelenare la figlia di tre anni somministrandole farmaci, droghe e sedativi con il biberon, mentre la piccola era ricoverata all'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma per alcuni controlli.

A fare scattare le indagini, eseguite dai carabinieri, furono proprio i referti inviati dalla direzione sanitaria con i quali, lo scorso dicembre, erano stati segnalati due episodi di arresto cardiorespiratorio, apparentemente ingiustificati, a carico della bambina, tratta in salvo solamente grazie al tempestivo intervento di medici rianimatori.

Marina Addati, è stata arrestata nel gennaio scorso e attualmente è detenuta nel carcere di Benevento. L'udienza è fissata per il prossimo 10 gennaio.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la donna avrebbe cercato, avvelenando la piccola, di attirare l'attenzione del marito.

Secondo quanto emerso finora il progetto della donna, che soffre di problemi psichici, era quello di avvelenare la figlia per rinsaldare il rapporto ormai in crisi con il marito, minacciando l'uomo di togliersi la vita se avesse parlato.