Pil, l'agenzia S&P: avviata ripresa Italia, ma strada ancora lunga

Pil, l'agenzia S&P: avviata ripresa Italia, ma strada ancora lunga

Bruto Chiappetta
Novembre 15, 2017

L'agenzia afferma che l'economia italiana "mostra positivi segnali di ripresa ma dopo sei anni di stagnazione il processo di recupero sarà probabilmente lungo".

E' quanto fa sapere Standard and Poor's in un report sull'Italia diffuso oggi dopo che il 27 ottobre l'agenzia ha alzato il rating sovrano italiano di un gradino, portandolo a 'BBB' da 'BBB-' con outlook stabile. Il rapporto ricorda la crescita economica registrata nel secondo trimestre dell'anno, con un progresso acquisito del Pil per il 2017 all'1,5%.

"La ripresa sta interessando tutti i settori dell'economia e la cosa più confortante è che gli investimenti hanno ricominciato ad avere un ruolo importante, grazie anche agli incentivi fiscali", spiega Jean-Michel Six, Capo economista di S&P Global per il mercato EMEA.

"L'occupazione è tornata ai livelli del 2008 e la creazione di lavori è stata forte con circa 150mila nuovi posti nel primo semestre del'anno".

Dall'altro lato però il ritorno dell'inflazione, seppur modesto, è destinato ad intaccare la crescita dei guadagni reali e di conseguenza la domanda per consumi. Sul lato del commercio estero, le esportazioni non dovrebbero dare un significativo contributo alla crescita del Pil a causa "della scarsa crescita nella produttività del lavoro nonostante le riforme messe in campo negli scorsi anni".