MutuiOnline, conti in salita nei primi nove mesi

MutuiOnline, conti in salita nei primi nove mesi

Bruto Chiappetta
Novembre 15, 2017

L'utile netto consolidato dei primi nove mesi è stato di 53,9 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 50,0 milioni del 2016 grazie anche alla riduzione del carico fiscale per effetto della diminuzione dell'aliquota IRES.

Il risultato operativo registra un incremento dello 19% nei nove mesi chiusi al 30 settembre 2017, rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente, passando da 24 milioni nei primi nove mesi del 2016 a 28,6 milioni nel medesimo periodo del 2017 (+7,5% considerando il solo trimestre chiuso al 30 settembre 2017 rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente). Il contesto complessivo appare tuttavia favorevole, in assenza di nuove tensioni politiche o economiche, ad una successiva fase di crescita dei volumi di nuove erogazioni, trainata da una ripresa delle compravendite di immobili.

Il management di TamburiIP ha evidenziato che i risultati raggiunti nei primi nove mesi 2017 sono correlati a realizzi su investimenti significativi; di conseguenza quelli futuri dipenderanno dalle future opportunità e dalle dinamiche dei mercati. A fine settembre Tamburi IP poteva contare su un patrimonio netto (escluse le quote di minoranza) di 600,88 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 420,29 milioni di inizio anno.

Al 30 settembre i ricavi di Poligrafica San Faustino hanno superato i 36 milioni di euro. Il capitale circolante netto commerciale al 30 settembre 2017 è stato pari a 204,4 milioni di Euro, in diminuzione, nonostante la crescita dei ricavi, rispetto ai 212,6 milioni di Euro del 30 settembre 2016.

L'andamento del mercato finale di riferimento dei clienti dello Street Market, stando alla più recente rilevazione dell'Ufficio Studi Confcommercio (ICC n.10, Novembre 2017), ha fatto registrare nel terzo trimestre per la voce "Alberghi, pasti e consumazioni fuori casa" una crescita dei consumi (a quantità) del +3,2%.

Le vendite ai clienti della categoria dei "Wholesale" (grossisti) nei primi nove mesi del 2017 si sono attestate a 198,0 milioni di Euro (193,1 milioni nel 2016), con 67,1 milioni nel terzo trimestre (67,8 milioni nel pari periodo 2016).