Italia fuori dal Mondiale? Un disastro finanziario

Italia fuori dal Mondiale? Un disastro finanziario

Minervino Buccola
Novembre 15, 2017

Colpendo il sistema calcio, verrebbe colpito anche tutto ciò che dipende indirettamente da esso: i media, sportivi e non, vedrebbero ridotti la tiratura dei giornali, gli accessi ai siti web, i like ai link delle pagine Facebook; i centri scommesse vedrebbero senz'altro ridotte le puntate e gli azzardi, anche sporadici (e, per carità, questo non è necessariamente un male); e vogliamo parlare dei ristoranti? All'alba del 16′ prima buona occasione per l'Italia con Immobile, ma bisogna aspettare la mezz'ora per veder salire in cattedra Jorginho, che ispira un'azione poi portata avanti da Florenzi e Candreva, e che soprattutto al 39′ manda in porta Immobile: il diagonale supera Olsen e sola la scivolata di Granqvist tiene la Svezia a galla. Palese il fatto che hanno trovato all'andata un gol molto fortunato e nel ritorno hanno cercato quanto più possibile di gestire il match e purtroppo per noi ci sono riusciti fino all'ultimo.

L'Italia non andrà ai Mondiali, non accadeva precisamente da sessanta anni.

Sì, ma perché mai una nazionale dovrebbe rinunciare ai mondiali? La Nazionale in media attira un'audience di 8-12 milioni (più dell'intera popolazione svedese, che supera di poco i 10 milioni...) che può sfondare i 20 milioni nelle partite più seguite di Europei e Mondiali. Per la Figc, l'Italia rappresenta l'11% del pil del calcio mondiale di uno sport che solo dalla Coppa del Mondo ricava oltre 4 miliardi di euro. Con l'Italia fuori dai Mondiali, la Federazione potrebbe dover fare i conti con circa dieci milioni di euro di mancati introiti solo per le sponsorizzazioni (corrispettivi + royalties legate al merchandising e bonus vari).

La luna di miele tra il pubblico di San Siro e l'Italia dura circa 15 minuti, durante i quali si vede tanto agonismo, un rigore reclamato per parte e un nervosismo azzurro evidente sin da certi disimpegni difensivi sulla carta facili, ma nei quali il pallone diventa pesante come una palla medica. La voce più cliccata è "Ventura ad altra squadra".

Sui social è già gara a chi la spara più grossa.

Oggi si gioca, il tempo delle chiacchiere sta finendo: forza ragazzi.