Casalesi, Zagaria tenta suicidio in videoconferenza

Casalesi, Zagaria tenta suicidio in videoconferenza

Prospera Giambalvo
Novembre 15, 2017

Se la prende con la Rai e con la Fiction, se la prende con "Sotto copertura", e arriva a tentare anche il suicidio.

Durante un'udienza questa mattina in Corte D'Assise a Napoli che lo vede imputato per due omicidi, in videoconferenza dal Carcere di Opera di Milano Michele Zagaria - al 41bis - ha portato avanti la sua protesta contro la Rai.

A questo punto il presidente del collegio Provitera ha interrotto il padrino, invitandolo a non fare un'altra fiction in aula, tenuto conto che si trattava di argomenti del tutto estranei al processo che si stava celebrando. Poi il tentativo di gesto estremo.

E subito ha cominciato ad attaccare la Rai per i contenuti della fiction, ritenuti offensivi nei suoi confronti ed in virtù dei quali, si ricorderà, nei giorni scorsi ha dato mandato ai suoi legali per chiedere un risarcimento danni di 100mila euro. I legali con una lettera inviata alla stampa hanno fatto sapere che "ciò che viene narrato non è assolutamente realistico e molti sono i particolari inventati dagli sceneggiatori", "uno fra tutti, e forse il più grave, quello che dipinge Michele Zagaria come un uomo attratto sessualmente dalla giovane figlia della famiglia che per anni lo ha ospitato: cosa che ha profondamente offeso e disgustato il nostro assistito".