Banconote contraffatte: arresti a Torre Annunziata

Banconote contraffatte: arresti a Torre Annunziata

Prospera Giambalvo
Novembre 15, 2017

La Guardia di finanza di Napoli insieme al nucleo speciale di polizia valutaria di Roma hanno smentallato una banda criminale specializzata nella contraffazione di denaro.

I provvedimenti, emessi dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Parma, sono stati eseguiti a Carpi (MO), presso il domicilio dell'uomo, ed all'Aeroporto di Bologna, dove la donna è stata bloccata al rientro da un breve soggiorno all'estero.

Un'indagine partita nel 2012 con tredici persone coinvolte.

Produzione e commercializzazione di banconote contraffatte. Nel corso dell'attività investigativa sono state scoperte tre stamperie clandestine, complete di macchinari e strumentazione per la produzione di banconote false, una di queste in Romania. In questo ambito è stata accertata la colpevolezza, per appoggi logistici, che erano garantiti dalla complicità di Carillo Antonio ('cl 71) e dalla famiglia Visiello (Gennaro -classe 46 e dei figli Michele e Santo, tutti di Torre Annunziata e anche finanziatori delle operazioni illecite). Per rendere possibile la qualità della falsificazione, si sono trasferiti in Romania gli esperti tipografi napoletani, Capasso e Angelotti, per oltre sei mesi.