De Laurentiis:

De Laurentiis: "Io Ventura l'ho cacciato dopo tre mesi. Tavecchio deve dimettersi"

Minervino Buccola
Novembre 14, 2017

In merito al mancato impiego di Insigne si è espresso il suo presidente al Napoli Aurelio De Laurentiis, che ai microfoni di Sky Sport non l'ha presa benissimo: "E' inutile convocare Insigne per poi farlo giocare fuori ruolo o non farlo giocare". Così facendo si crea anche un danno economico alla società. Queste le sue parole: "L'eliminazione dell'Italia si commenta da sola".

"Tavecchio è l'unico vero responsabile di questa disfatta: ha mantenuto un bravo allenatore che io però ho licenziato in Serie C dopo i primi tre mesi che stava con noi (nel 2004-2005, prima stagione dell'era De Laurentiis, n.d.r.)".

"Tavecchio? Se fossi in lui mi dimetterei, ma non solo lui: Uva e tanti altri". Anche il Coni ha delle responsabilità, avrebbero dovuto obbligare la Federcalcio a fare altre attività. Conte non sono stati capaci di mantenerlo, allora evidentemente avevano sbagliato a prenderlo. Chi vedrei sulla panchina della Nazionale adesso? "Come nuovo ct - conclude - mi piacerebbe un giovane di 35 anni".