Agente di Polizia penitenziaria di Brucoli arrestato per droga

Agente di Polizia penitenziaria di Brucoli arrestato per droga

Prospera Giambalvo
Novembre 14, 2017

I poliziotti erano stati denunciati per concorso in lesioni aggravate e minacce dal tunisino Ismail Ltaief, detenuto per reati contro il patrimonio, tentato omicidio e violazioni di leggi su armi e droga. Per gli agenti, erano poi scattati vari provvedimenti restrittivi, emessi dalla Procura di Velletri.

Nella giornata di ieri, agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Noto, hanno arrestato, in flagranza di reato, il 39enne netino S.C. (di cui rendono note le iniziali), agente di polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Brucoli, per il reato di "detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana". Tutti e cinque furono sospesi immediatamente dal servizio, con inevitabili ripercussioni economiche, non potendo più svolgere servizio, almeno fino a nuove disposizioni da organi superiori. Le tre vittime, un ispettore e due assistenti capo, sono state medicate nel pronto soccorso per le cure del caso. Gli altri due Assistenti, invece, hanno dovuto attendere l'Appello per ottenerla. "Purtroppo ci sono voluti quasi sette anni affinché la Procura si rendesse conto del pericoloso e falso detenuto che aveva davanti".