Vaccini, le parole del sindaco di Vignola scatenano la polemica

Vaccini, le parole del sindaco di Vignola scatenano la polemica

Prospero Rigali
Ottobre 18, 2017

"Anche all'ammalato di Aids si garantisce il diritto allo studio, al non vaccinato lo si esclude dall'asilo nido e dalla scuola d'infanzia o lo si fa pagare una multa". Parole stigmatizzate dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal segretario regionale del Pd, Paolo Calvano, tra gli altri.

La polemica è passata dai social ai giornali locali a quelli nazionali. Immediata la risposta di Pelloni: "Le mie parole sui bambini malati di AIDS erano parte di un discorso più ampio e sono state male interpretate. Un bambino con malattie immunodepressive, non può vaccinarsi ma ha diritto ad andare a scuola".