Di Maio, minaccia ai sindacati:

Di Maio, minaccia ai sindacati: "Si autoriformino o lo faremo noi"

Prospera Giambalvo
Settembre 30, 2017

"Tra i tanti problemi che abbiamo -ha aggiunto- se vogliamo essere competitivi si deve prevedere il cambiamento radicale del sindacato". "Se cambia il lavoro - ha detto Di Maio - deve cambiare il sindacato, dare la possibilità a organizzazioni più giovani di sedere ai tavoli e agli stessi giovani di entrare nel sindacato". "O i sindacati si autoriformano o con quando saremo al governo faremo noi la riforma". Il monito, chiaro, è di Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, e arriva dal Festival del Lavoro a Torino.

"Un sindacalista che prende la pensione d'oro e prende finanziamenti da tutte le parti - ha aggiunto - ha poca credibilità per rappresentare un trentenne".

Secondo Di Maio "serve una manovra choc sul costo del lavoro che ci permetta di far riprendere l'economia e dare gettito allo Stato". "Cominciamo a investire in innovazione tecnologica - ha concluso - Internet è la più grande fabbrica di posti di lavoro per fare in modo che i giovani non se ne vadano all'estero". "Facciamo un po' di deficit produttivo, investiamo nell'abbassamento del costo del lavoro, investiamo nei settori ad alto moltiplicatore è così rimetteremo in moto l'economia", ha detto. La sua ricetta contro la disoccupazione: "Per avere un processo di recupero posti di lavoro vanno fatti investimenti in tecnologia". "Il settore creativo è legato al turismo, alla cultura e alle nuove tecnologie".