Laura Mesi, prima sposa single:

Laura Mesi, prima sposa single: "Matrimonio da favola, lo sognavo"

Bruto Chiappetta
Settembre 21, 2017

Non trovate l'anima gemella?

Come si dice di questi tempi "love is love" e così Laura Mesi, 40enne istruttrice di fitness di Lissone (in provincia di Monza e Brianza), deve forse aver pensato che se si possono sposare due uomini o due donne perché non giurare amore eterno a se stessi?

"Abito da sola da 5 anni e da quando ho 38 anni - ha raccontato Laura Mesi - ho dichiarato che a 40 mi sarei sposata".

L'abito bianco, le damigelle d'onore, un celebrante con la fascia tricolore al ciollo, un bouquet di fiori profumati, poi la festa in un ristorante e la luna di miele a Mars Alam. Nessuno credeva che avrei avuto il coraggio e invece mi sono sposata. "Mi sento una persona sana, sono eterosessuale, e felice e ho una bella opinione di me - continua -". Qualcuno magari mi criticherà, ma sono convinta di non aver fatto niente di male.

Ovviamente questi "matrimoni" non hanno alcun valore legale né tantomeno religioso: ciò che è stato seguito è solo il semplice format conformista che si ripete per ogni celebrazione di nozze (e sempre più spesso anche di battesimo, comunione e cresima). Laura, difatti, aveva giurato a se stessa che sarebbe convolata a giuste nozze entro i 40 anni, così, allo scoccare del quarto decennio d'età, ha deciso di mantenere la promessa e ha voluto organizzare un matrimonio in piena regola, sposando se stessa in attesa di un uomo degno del suo amore.

E naturalmente una simile vicenda non poteva non avere il suo risvolto social.