Google aggiunge il pulsante

Google aggiunge il pulsante "Apri app nel Play Store" sul sito mobile

Saba Mula
Settembre 19, 2017

Una cosa simile sarà fatta anche da Facebook che permetterà, sempre agli utenti indiani, di trasferire somme di denaro tramite le chat di WhatsApp con un semplice messaggio di testo.

A testare - con successo - una nuova frontiera delle transazioni mobili ci ha pensato Google, con un'app che promette di effettuare pagamenti di prossimità senza NFC, ma sfruttando il riconoscimento audio di due dispositivi mobili.

Google Tez, che in lingua Hindi significa "veloce", utilizza il sistema UPI (Unified Payments Interface) che consente il trasferimento di fondi senza costi aggiuntivi. Il limite giornaliero di trasferimenti di denaro è pari a 100000 rupie, per un massimo di 20 transazioni.

Questa è anche la principale differenza con Android Pay, infatti in India nonostante ci sono più di 300 milioni di possessori di smartphone, sono pochissimi quelli che dispongono di chip NFC, perché la popolazione possiede soprattutto device di fascia media e bassa. Tra i partner commerciali si citando Dominos (alimentari), RedBus e Jet Airways (trasporti), ma Google ha predisposto un apposito sito dedicato ai rivenditori che intendono accettare Tez come strumento di pagamento.

Installata l'app sul proprio smartphone, l'utente si vedeva richiesta l'autorizzazione all'uso degli SMS, e della connessione internet, elementi poi utilizzati dai criminali per far sottoscrivere, di nascosto, costosi abbonamenti a inesistenti servizi premium: sempre per generare reddito a favore degli hacker, venivano anche attuati click fittizi su circuiti di banner da questi ultimi controllati, mentre - con lo scopo di spiare l'ignara vittima, venivano carpiti dati personali quali l'indirizzo IP e la posizione GPS della medesima. Ebbene, Google ha finalmente posto fine a questo problema che interessa tuttora alcuni browser o collegamenti non perfettamente adattati, introducendo un vero e proprio pulsante, denominato "Apri app nel Play Store", nella versione mobile dello store Android. La particolare tecnologia Audio QR può essere considerata come una sorta di impronta ad ultrasuoni che non viene udita dall'uomo.