Serie A: sotto il caldo di Crotone l'Inter esce vittoriosa

Serie A: sotto il caldo di Crotone l'Inter esce vittoriosa

Minervino Buccola
Settembre 17, 2017

Che effetto mi fa la vetta solitaria per una notte?

Sulla linguaccia dopo il gol di Perisic: "Al primo gol son stato fermo, al secondo di oggi ho fatto la linguaccia ai miei collaboratori esultando per la prima volta ad un gol". A poco meno di 10' dal termine, sugli sviluppi su un calcio d'angolo, Skriniar la butta dentro dopo una batti e ribatti, sancendo così una vittoria soffertissima da parte dei nerazzurri. Al rientro, Tonev prende di nuovo d'infilata Miranda ma trova uno strepitoso Handanovic a sbarrargli la strada. Vecino per Gagliardini la prima mossa di Spalletti, ma è sempre il Crotone a mettere paura: sulla deviazione sottomisura di Rohden è pazzesco il riflesso di Handanovic che tiene a galla l'Inter.

E' un quasi testa-coda il primo anticipo della 4.a giornata di Serie A, il Crotone - penultimo con 1 punto - ospita l'Inter, capolista a punteggio pieno seppur a pari merito con Juventus e Napoli. Non ho fatto niente di male - la spiegazione dell'allenatore nerazzurro - Handanovic? Alla mezz'ora grande chance per la squadra di Spalletti con Joao Mario che, servito in profondità da Perisic, vede il suo diagonale spegnersi sul fondo di pochissimo.

Davide Nicola schiera i suoi con un 4-4-2 che tiene bene il campo fin dalle prime battute e all'8′ Tonev mette in difficoltà Handanovic con un buon tiro: il portiere sloveno respinge con qualche difficoltà. Non ci faremo turbare da una partita o da un momento, mancano 34 partite e vogliamo vincere più partite possibile.

Il secondo tempo riparte con gli stessi 22 uomini in campo. Quei palloni che ci sono costate ripartenze difficili da sbrogliare nascono perché hanno provato a fare la partita lì, sfruttando le nostre difficoltà. "Dopo averlo conosciuto dopo due settimane ci siamo subito fidati di lui". "C'è stata poca qualità, forse, ma la personalità c'è stata". E' meglio di Rudiger?