L'Iran dichiara di possedere il "padre di tutte le bombe"

Prospera Giambalvo
Settembre 17, 2017

L'annuncio arriva da Amir Ali Hajizadeh, comandante delle forze aerospaziali dei Pasdaran, i Guardiani della Rivoluzione iraniana.

Proprio dalla Forza aerospaziale dei Pasdaran, come ha riferito il generale, era infatti partita l'idea di realizzare un super-ordigno, di progettazione e fabbricazione interamente iraniane, in grado di tenere testa e superare in potenza quello americano.

Parlando di "padre di tutte le bombe", il comandante iraniano ha voluto fare riferimento alla Moab, cosidetta "madre di tutte le bombe", l'ordigno non nucleare piu' potente nell'arsenale militare americano e che gli Stati Uniti hanno usato in Afghanistan, nellla provincia orientale di Nangarhar, ad aprile.

"A seguito di una proposta della Forza aerospaziale dell' Irgc, l' industria della difesa iraniana ha prodotto una bomba da 10 tonnellate - ha detto Hajizadeh -".

Lo ha detto in risposta a una richiesta di commentare la frase da lui pronunciata "se gli Stati Uniti hanno la madre di tutte le bombe, l'Iran ha il padre delle bombe".

La mossa iraniana non coglie di sorpresa, ma rientra nel piano di potenziamento del sistema difensivo del Paese.

Non c'è soltanto la Corea del Nord a turbare il mondo. Si conoscono quelle del Moab americano, con un peso di 9.800 kg e finora considerata la più potente arma non nucleare mai progettata. L'ordigno, realizzato nel 2003, può colpire grandi aree anche sotto la superficie terrestre con potenti e devastanti onde d'urto che distruggono ogni cosa.