Formula 1, GP Singapore. Ricciardo:

Formula 1, GP Singapore. Ricciardo: "Vettel, che invidia..."

Minervino Buccola
Settembre 17, 2017

Almeno, non tanto quanto farebbero pensare il 9° crono di Kimi Raikkonen e l'11° di Sebastian Vettel. Un sogno sfumato a causa di Sebastian Vettel: "E' un peccato non aver fatto la pole - ha detto l'olandese della Red Bull - L'ultimo giro non è stato perfetto, sono dispiaciuto, avrei potuto fare meglio".

Le convinzioni di Ricciardo derivano dal passo gara mostrato nelle libere di ieri, decisamente convincente: "Sì, penso che abbiamo un ritmo migliore rispetto agli altri". Questi riscontri, infatti, sono tutt'altro che realistici: nel caso del finlandese, quando era appena entrato in pista con le Pirelli ultrasoft nuove (nella simulazione di qualifica) si è trovato le bandiere gialle dovute al testacoda di Romain Grosjean e poi ha un po' perso il ritmo, offuscato anche da una certa difficoltà nel mandare bene le gomme davanti a regime. Errore oltretutto commesso anche da Max Verstappen nello stesso punto.

Tutto ok per le Rosse, allora? E di fare due più due si incarica un giornalista solitamente ben informato come Leo Turrini, sul Giorno: "Siccome sia Raikkonen in Ferrari che Bottas in Mercedes sono stati confermati dai rispettivi datori di lavoro solo per una ulteriore stagione, ci vuol poco a capire dove andranno a parare l'oriundo australiano e il baby fenomeno olandese". Insomma, in questo puzzle del mercato piloti rimasto bloccato per il prossimo anno ma già molto fluido nell'ottica della stagione successiva, mettere insieme queste tesserine risulta fin troppo logico e facile.

Daniel Ricciardo si è confermato il più veloce anche nella seconda sessione delle libere sul circuito di Singapore. Si prospetta una bella lotta con Daniel Ricciardo nel corso delle qualifiche di domani. Settimo invece chiude Nico Hulkenberg; buona la giornata delle due Mclaren con Fernando Alonso che chiude ottavo, precedendo il compagno di squadra Vandoorne.