Un peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato da militari tunisini

Un peschereccio di Mazara del Vallo sequestrato da militari tunisini

Prospera Giambalvo
Settembre 16, 2017

E' successo a sud di Lampedusa in acque internazionali. A bordo del peschereccio sono saliti cinque militari tunisini armati. Poi hanno preso il controllo del natante, hanno invertito la rotta e si sono diretti verso Sfax. Il capitano dell'imbarcazione, Giacomo Giacalone, è stato rinchiuso a chiave nei locali interni del peschereccio.

Un peschereccio di Mazara del Vallo è stato sequestrato nella notte da una motovedetta tunisina mentre si trovava, sembra, in acque internazionali. Stando all'armatore, a bordo del peschereccio c'era solo pesce congelato, gamberi e pesce misto di specie che non si trovano nelle acque tunisine. E' un fatto anomalo, che stiamo valutando. "Al momento attendiamo di avere notizie dalle fonti diplomatiche interessate". Lo ha riferito il presidente del distretto produttivo della pesca di Mazara del Vallo, Giovanni Tumiolo.