Inter, Ausilio:

Inter, Ausilio: "Non è da escludere un ritocco al contratto di Icardi"

Minervino Buccola
Settembre 16, 2017

Il direttore sportivo nerazzurro, Piero Ausilio, è stato raggiunto dai microfoni di Premium Sport pochi minuti prima del fischio d'inizio del match:"Crotone-Inter della scorsa stagione?"

Sul futuro di Icardi: "Fin quando c'è la volontà di stare insieme, clausole e contratti contano davvero poco".

"Se vogliamo aumentare la clausola per Icardi?". Fino all'anno scorso quella che aveva sembrava già una clausola monstre. E' un giocatore forte e noi ce lo teniamo stretto. "Se ciò non avvenisse, ha comunque un lungo contratto".

Non escludo possa capitare ancora, ma se non fosse così non dimentichiamo che ha ancora un contratto molto lungo con l'Inter. Stiamo lavorando, cercando di fare le cose in modo serio.

"L'entusiasmo c'è, la voglia di lavorare e di crescere c'è".

È normale che i risultati ci danno fiducia e convinzione su quello che si sta facendo. I calendari lasciano i tempi che trovano. "Le partite sono 38 e dopo 38 vedremo dove sarà l'Inter, noi speriamo più in alto possibile". Queste partite fanno la differenza in un campionato, l'Inter deve affrontarle in maniera seria, altrimenti il vero valore della squadra non viene fuori. "Una squadra con gli obiettivi come l'Inter non può sbagliare gare come questa". Non è il mio tipo, l'importante è che continui a fare quello che ha sempre fatto. "Tutti a lui vogliono bene, a me i suoi capelli non piacciono (ride, ndr), ma l'importante è che continui a fare bene".