Andrè Silva fa risorgere il Milan. Atalanta da sogno

Andrè Silva fa risorgere il Milan. Atalanta da sogno

Minervino Buccola
Сентября 16, 2017

C'è anche da dire che la squadra austriaca ha tenuto un ritmo basso, simile a quello tenuto durante i preliminari, ma questo non è uno dei motivi per i quali il Milan ha vinto la gara, infatti la squadra di Montella ha messo in campo la voglia di vincere dopo la figuraccia contro la Lazio. Gli orobici hanno invece strapazzato gli inglesi dell'Everton con un secco 3-0 con i goal di Masiello, Gomez e Cristante. Lo è sempre stato per le sue qualità tecniche indiscusse, ma nella gara di coppa con la maglia del Milan è entrato nella mitologia del club rossonero.

Il Milan riparte alla grande dopo la sconfitta contro la Lazio superando l'Austria Vienna in Europa League per 5-1. La squadra di Gasperini se giocherà con questo furore ha le carte in regola anche per guadagnarsi l'accesso alla seconda fase anche se sarà fondamentale rimanere umili e con i piedi saldi a terra. Innanzitutto nello schema tattico. La difesa a tre con Romagnoli (prima da titolare in stagione) e Zapata al fianco di Bonucci rischia solo quando la partita è già in discesa: -deviazione di Donnarumma in angolo e rischio autogol per Biglia al 18', poi la disattenzione di Zapata sul gol segnato da Borkovic a inizio ripresa. L'argentino è in crescendo di condizione dopo un'estate molto movimentata. Montella dovrà lavorare sulla continuità all'interno della partita dell'ex atalantino. Il turco ha giocato un primo tempo sontuoso, con un gol e due assist vincenti. Il raddoppio arriva tre minuti più tardi: l'ex Bayer Leverkusen vince un tackle sulla trequarti e offre ad Andrè Silva il pallone per il 2-0. Non passano nemmeno dieci minuti dal fischio d'inizio e il Milan raddoppia: a dettare i tempi ci pensa ancora l'ispiratissimo Calhanoglu, che inventa per Andrè Silva, a sua volta bravissimo a non finire nella trappola del fuorigioco e poi a mandare la palla alle spalle di Hadzikic. Dovesse trovare buona continuità, Calhanoglu può diventare il valore aggiunto della squadra di Montella.