È toscana la ricercatrice ferita nell'attentato in Finlandia

Prospera Giambalvo
Agosto 20, 2017

Si chiama Lisa Biancucci ed è originaria di Bibbiena, la ragazza rimasta ferita nel vile attentato terroristico avvenuto a Turku in Finlandia.

Ad avvertire i familiari di quanto era accaduto è stato il marito, che in quel momento si trovava al lavoro.

La trentenne di Bibbiena è stata ferita a una spalla ma non sarebbe in pericolo di vita.

Autore del gesto un giovane marocchino che ha iniziato a accoltellare i passanti uccidendone due e ferendone, appunto, otto. Al giovane nordafricano era stata respinta la richiesta di asilo. Si è laureata in Scienze dell'educazione nella sede di Arezzo dell'Università di Siena e ha poi conseguito un master in Etnologia e Antropologia culturale nell'Ateneo senese. L'attentatore, sempre secondo le forze dell'ordine, aveva nel mirino in particolare le donne. I genitori di Lisa sono già partiti per Turku, in Finlandia, per sincerarsi delle condizioni della propria cara e per assisterla.