Barcellona, 25enne di Bassano è la seconda vittima italiana

Barcellona, 25enne di Bassano è la seconda vittima italiana

Prospera Giambalvo
Agosto 20, 2017

35 nazionalità differenti rappresentate nella lista delle vittime e dei feriti dell' attentato di Barcellona. Tra le vittime due italiani: Bruno Gulotta e Luca Russo.

Proprio la moglie di Bruno ha raccontato la dinamica dell'attentato in cui è rimasto coinvolto suo marito e le sue parole sono piuttosto strazianti. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato un messaggio di cordoglio al Re di Spagna, Felipe VI.

"Era lì in ferie insieme con la sua compagna e con i due figli", ha scritto il manager di Tom's Hardware per l'Italia, Roberto Buonanno, "aveva postato su Fb le tappe del suo percorso e tutto sembrava procedere come uno si aspetterebbe da un viaggio di vacanza". Anche il sito presso cui lavorava, di cui era responsabile marketing, ha confermato la tragica notizia che è stata ricevuta al telefono direttamente dalla moglie. Martina, questo il nome della donna, portava in braccio la figlia più piccola, di appena sette mesi, mentre Bruno teneva per mano l'altro figlio, che ha da poco compiuto cinque anni. Improvvisamente il furgone ha iniziato a scagliarsi sulla folla e Bruno ha fatto in tempo a spostare il bambino che è stato tirato via dalla madre. Bruno è morto sotto agli occhi dei suoi due bambini e di sua moglie.

Luca Russo è la seconda vittima italiana dell'attentato avvenuto a Barcellona. Per noi di Tom's Hardware era una colonna portante. Il ragazzo era di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. A Padova aveva conseguito la laurea in Ingegneria e successivamente, aveva trovato lavoro in un'azienda nella provincia di Padova. Si trovava a Barcellona con la ragazza, Marta Scomazzon, ricoverata in ospedale con fratture al piede e al gomito; i suoi genitori sono subito accorsi da lei nella capitale spagnola.