Milan, Donnarumma:

Milan, Donnarumma: "Gli applausi prima del Craiova? La cosa più bella"

Minervino Buccola
Agosto 19, 2017

Alla vigilia del debutto in campionato, Gianluigi Donnraumma ha raccontato la sua estate calda. Anche qui la risposta è un po' evasiva: "Ho cercato sempre di lavorare al massimo, ho dato la mia totale disponibilità al c.t. Di Biagio, mi dispiace tanto per il risultato". Ho ricevuto tante offerte, ma, dico la verità, ho rinunciato a tanto per restare in quella che considero casa mia. "Le banconote false durante la partita con l'Under 21?" Era un momento importante per la mia carriera, non avevo la testa per decidere, volevo aspettare la fine del torneo. "Per me i soldi sono la seconda cosa".

Mercato importante per una società e dei tifosi che possono puntare ad obiettivi importanti: "Sono arrivati grandissimi giocatori, non saprei scegliere chi mi ha impressionato di più".

Ora però il feeling con i tifosi sembra recuperato, come testimoniato dagli applausi ricevuti nelle prime due gare casalinghe della stagione in Europa League: "Ero un po' preoccupato, lo ammetto, avevo paura di una reazione negativa del pubblico".

E sull'esame di maturità disertato per andare in vacanza ad Ibiza?

"Non avevo studiato, è stato un anno impegnativo". Sono sicuro che Leo ci sarà una grande mano, ha personalità.

Ma ammette: "È vero, per la sua esperienza, lui poteva capire la mia situazione meglio di tanti altri".

"Sì veniamo entrambi dalla Terronia".

"L'obiettivo è tornare in Champions". Siamo tutti a disposizione del mister, speriamo di fare grandi cose. Battiamo le altre, poi quando l'avremo di fronte cercheremo di battere anche lei.