Il cardinale Parolin da domenica in Russia, atteso l'incontro con Putin

Il cardinale Parolin da domenica in Russia, atteso l'incontro con Putin

Saba Mula
Agosto 18, 2017

Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, si recherà in Russia dal 21 al 24 agosto. Nell'intervista il Segretario di Stato Vaticano tocca più punti sul prossimo viaggio in Russia, confermando quel ruolo di "ostpolitik" della Santa Sede anche a trent'anni dalla perestrojka e dalle straordinaria opera di pace e "moral suasion" promossa da San Giovanni Paolo II. Gran parte dell'agenda, spiega il segretario i Stato, sarà riservata a questi incontri.

La giornata di martedì 22 agosto sarà dedicata a una sessione di lavoro con il ministro degli Affari esteri Sergey Lavrov e, nel pomeriggio, alla visita al patriarca Kirill di Mosca. Nello stesso giorno e' previsto un colloquio con il Metropolita Hilarion di Volokolamsk, Presidente del Dipartimento per le Relazioni Esterne del Patriarcato di Mosca. Molto interessante anche il piano del rapporto stretto tra cattolici e ortodossi, illustrato da Parolin nell'ottica di porre l'attenzione sull'eccessiva "appiattimento" della Chiesa russa sulle posizioni del Cremlino (in netto contrasto con le persecuzioni degli anni bui sovietici): il Segretario di Stato senza mezzi termini spiega, "c'è sempre il rischio che l'atteggiamento dei fedeli di un Paese subisca l'influsso della politica, ovvero dove si assumono posizioni in contrasto con la fedeltà al Vangelo", sottolinea ancora il cardinale di Stato alla rivista cristiana. Non mancherà, durante la visita, l'incontro con la comunità cattolica: il cardinale Parolin celebrerà, lunedì a Mosca, una messa nella cattedrale dell'Immacolata Concezione. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.