Verona-Avellino, Pecchia:

Verona-Avellino, Pecchia: "I lupi si sono rinforzati"

Prospera Giambalvo
Agosto 13, 2017

Saranno molteplici i motivi di interesse della partita, dove i rispettivi tecnici cercheranno di dare una impronta tecnico tattica a due squadre in cerca della migliore forma in vista degli imminenti inizi dei rispettivi campionati. Ora, però, mi sto allenando molto bene. Ricordiamo che i lupi riuscirono ad arrivare agli ottavi di finale nella stagione 2013/14 sfidando la Juventus campione di Italia, e dunque hanno nel proprio DNA l'attaccamento a questa manifestazione.

Il Verona di Mister Pecchia sembra nettamente favorito nei confronti dell'Avellino di Novellino oltre che per la differente categoria anche per una maggiore serenità relativa ad alcune vicende del calciomercatoche stanno lasciando alcune code polemiche in casa irpina. In attacco Cerci, Pazzini e l'ex Avellino Verde. La vincente di questa sfida affronterà ai sedicesimi una tra Chievo ed Ascoli: si profila il primo derby della stagione, se tutto va secondo i pronostici, già in Coppa Italia. Le insidie massime, però, saranno dettate dalla condizione, visto che non siamo ancora al massimo. In mediana conferma quasi certa per capitan D'Angelo e per il regista Moretti, mentre sugli esterni agiranno Molina e Bidaoui.

Avellino (4-2-3-1): Radu; Laverone, Saugher, Migliorini, Rizzato; Moretti, Molina; Di Tacchio, Bidaoui, D'Angelo; Castaldo. In avamnti spazio ad Ardemagni in coppia con Gigi Castaldo.

Per quanto riguarda il nuovo acquisto Martin Caceres, il difensore si è presentato dimostrando grande entusiasmo e convinzione nella scelta di vestire la maglia dell'Hellas. Contro i veneti, inoltre, ci sarà il rientro in campo di bomber Ardemagni, che dovrebbe smaltire l'acciacco che lo ha tenuto lontano contro il Matera. X quotato 4,50 nei 90 minuti per l'occasione.