Roma, va al supermercato per pesare panetto di hashish

Roma, va al supermercato per pesare panetto di hashish

Prospera Giambalvo
Agosto 12, 2017

Il ventitreenne romano è entrato nel locale commerciale e ha puntato subito il reparto ortofrutticolo.

Questi, ieri pomeriggio, è stato rintracciato a Monrupino, dove è ospite presso una struttura di accoglienza, e tratto in arresto.

"Quel panetto di hashish l'ho trovato seppellito in un parco". Confermata, solo nella parte della cessione, anche dall'acquirente.

Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati due commessi del supermarket, che dapprima sono rimasti allibiti di fronte al gesto del 23enne, ed in seguito hanno provveduto a realizzare alcune foto con i loro smartphone. "Cosa state pesando?", gli hanno domandato sbalorditi. "Niente di che - la risposta fra l'ignaro e il provocatorio del pusher - se volete ce la dividiamo e ce la fumiamo insieme". Per lo spavaldo pusher, sono ovviamente scattare le manette. Il fatto risale a giovedì scorso quando il giovane di 25 anni è stato scoperto dai commessi del supermercato a pesare un panetto di circa 100 grammi di hashish. Gli impiegati del Carrefour hanno così allertato i carabinieri della compagnia di Ostia, giunti prontamente sul posto. Altri cinque grammi erano stati separati con una lametta per essere ceduti al suo amico che, fortunatamente per lui, all'arrivo dei militari ancora non aveva ricevuto nulla; motivo per cui non è stato neanche segnalato.