Ok alla riforma delle Camere di Commercio: Frosinone accorpata a Latina

Ok alla riforma delle Camere di Commercio: Frosinone accorpata a Latina

Bruto Chiappetta
Agosto 12, 2017

È quanto stabilito nel decreto firmato ieri (martedì 8 agosto) dal ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda che rivede la mappa degli enti camerali, che scendono da 105 e 60.

"Finisce l'era della camera di commercio di Viterbo - commenta il presidente Domenico Merlani - per far nascere un'entità ancora più importante, che è quella dell'Alto Lazio con una rappresentanza su tutto il territorio nazionale che, per noi, è un risultato rilevante". Siamo l'unica regione che ha fatto la scelta della Camera unica pur avendo anche delle alternative. Lo afferma il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

"Nel progetto di riordino - ricorda il Commissario della Camera di Commercio di Latina, Mauro Zappia - i vertici di Latina e Frosinone hanno trovato la massima convergenza su due punti: la salvaguardia dei livelli occupazionali e l'equilibrio economico-finanziario, che garantirà alla neo Camera di Commercio una sostenibilità sicura nel medio-lungo periodo".

Voglio ricordare - continua la nota - che il sottoscritto, assieme al collega Graziano, si sono fatti promotori di una interrogazione discussa in Consiglio Regionale e atta a perorare le giuste rivendicazioni di Algieri che in questi anni sta rendendo la Camera di Commercio, trasparente, veloce, innovativa e di esempio per le altre camere, non solo Calabresi ma Italiane.