Wimbledon 2017: Murray eliminato, Querrey-Cilic in semifinale

Wimbledon 2017: Murray eliminato, Querrey-Cilic in semifinale

Minervino Buccola
Luglio 18, 2017

Il campione in carica è sembrato provato dall'anca che da tutto il torneo lo sta disturbando e ha dovuto così abdicare col punteggio di 3-6 6-4 6-7 (4/7) 6-1 6-1 in 2h42'. Doppia sorpresa ai quarti di finale del torneo londinese. Sull'erba sarà il loro terzo confronto diretto, dopo Newport 2006 e Wimbledon 2010. Querrey reagisce eporta a casa la seconda partita per 6-4. Lo statunitense migliora il rendimento al servizio, ma Murray non ha problemi nel mantenere le redini del gioco, e gli consente di chiudere il primo parziale per 6-3 in 28'.

Il numero 1 del mondo e del tabellone, il campione uscente Andy Murray (30 anni portati malissimo) non si ritira soltanto perché è l'eroe di casa e gioca sul Centre Court, il Tempio del suo sport, ma è chiaramente handicappato all'anca da metà terzo set e, zoppicando vistosamente, incapace di tirar forte, rimedia un vistoso 6-1 nel quarto e nel quinto set dal picchiatore yankee Sam Querrey (30 anni ad ottobre), già castigatore l'anno scorso di Novak Djokovic che firma la prima semifinale Slam della carriera e riporta uno statunitense in una semifinale Major dal 2009.

Come detto, i problemi fisici hanno condizionato anche il match di Novak Djokovic costretto al ritiro dopo un set e due giochi del secondo contro il ceco Tomas Berdych. Un gesto che gli fa onore, ma che non ha convinto a pieno Fabio Fognini. Il quarto set inizia con Querrey aggressivo in risposta, che ottiene il break a zero nel secondo game, con Murray apparso piuttosto fiacco; sensazione che pare una certezza, visto che nel quarto lo scozzese concede anche il secondo break di vantaggio allo statunitense, il quale gioca molto rilassato e sicuro dei propri mezzi. Lo scozzese vince il primo set e perde il secondo, prima di conquistare il terzo al tiebreak. La stanchezza assale Muller, reduce dalla maratona di due giorni fa e il set scorre rapidamente nelle mani del croato che infligge un 6-1 che vale la semifinale. Lo svizzero domina i primi due set in cui Raonic fatica a fare partita. Il lussemburghese Muller sfiora l'impresa dopo aver battuto Nadal ma alla fine si deve arrendere al più quotato Cilic, seppur solo dopo una durissima battaglia.