Ischia, militare polacco arrestato per traffico di droga internazionale

Prospera Giambalvo
Luglio 17, 2017

Questa la "doppia vita" di Radoslaw Kasprowickz, arrestato ieri ad Ischia dagli agenti del commissariato isolano coordinati dal vicequestore Alberto Mannelli. Lui, Radoslaw Kasprowicz, nazionalità polacca, classe 1981, è un militare di carriera dell'esercito polacco con il grado di caporal maggiore. Si stava gondendo il sole in piscina quando è raggiunto e messo in manette dalla polizia, che ha agito in modo da non impressionare i turisti della struttura alberghiera di cui era ospite.

Il provvedimento di cattura risale al 2006, quando il Kasprowickz arrivò a Fiumicino con un volo di linea da Charleroi, in Belgio, e fu fermato per dei controlli perché sospettato di trafficare droga: il controllo radiografico fugò ogni dubbio, visto che evidenziò subito la presenza all'interno della cavità addominale di qualcosa come 96 ovuli contenenti complessivamente oltre un chilo di cocaina. Il trafficante risultava infatti destinatario di un ordine di cattura emesso nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica di Roma nel 2013 in quanto doveva scontare la pena di anni 1, mesi 6 e 12 giorni di reclusione per traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Incredibilmente, l'uomo era ignaro del provvedimento restrittivo. È stato condotto a Poggioreale.