Tragedia a Terracina, uomo annega per salvare il nipote

Tragedia a Terracina, uomo annega per salvare il nipote

Aldobrando Tartaglia
Giugno 28, 2017

Un dramma che si è consumato nei pressi di Foce Sisto, e che, oltre ai sanitari del 118, che non hanno potuto far nulla per salvare l'uomo, ha visto operare sul posto i militari della Capitaneria di porto. Il settantareenne, romano, non è riuscito ad essere portato in salvo dai soccorsi che hanno provato a salvare almeno le due donne, la cui condizione è apparsa immediatamente grave. Per lei si è alzato in volo un elicottero del 118. E le conseguenze sono state fatali per l'uomo, annegato prima che i soccorsi potessero arrivare. La tragedia si è consumata ieri poco dopo le 16, nel tratto di spiaggia libera accanto l'Interna- tional Camping, vicino il canale Sisto, lungo la Strada Provinciale San Felice Circeo.

Un pomeriggio da dimenticare, sotto choc le persone coinvolte in questa tragedia dalla quale fortunatamente sono usciti indenni i tre minorenni che certamente difficilmente dimenticheranno questa bruttissima esperienza.

Probabilmente è quello che è accaduto ai tre bambini, tutti sugli otto anni, che a un certo punto devono aver avuto problemi a uscire dall'acqua, dettaglio che non è sfuggito all'occhio del 73enne (sembrerebbe nonno di uno dei ragazzini) che è entrato in mare in loro aiuto.

Una donna che si è tuffata assieme a lui, ricoverata in codice rosso all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina, è invece stata soccorsa in gravissime condizioni per sindrome da annegamento. L'intervento dei tre soccorritori è stato provvidenziale per i bambini.