Mercato Torino: i consigli di Giampiero Ventura ad Andrea Belotti

Mercato Torino: i consigli di Giampiero Ventura ad Andrea Belotti

Prospero Rigali
Giugno 20, 2017

Il girone è alla portata dell'Italia, tutto il campionato lo è. Quando vanno via però i calciatori devono farlo per cercare di entrare dalla porta principale dei club che li acquistano e non da quella di servizio. Ventura commenta così la situazione: "Si tratta di una telenovela che vorrei finisse presto, in modo da ritrovare la serenità". Ho avuto la fortuna di far spiccare il volo a molti calciatori. Psg? E' questo il pensiero del commissario tecnico della Nazionale maggiore, Giampiero Ventura: "E' un gruppo unito, con grande voglia: abbiamo visto solo una piccola parte di ciò che vedremo in futuro". "Sono ragazzi pieni di adrenalina, ci sono le possibilità di essere all'altezza anche dal punto di vista fisico". "È una squadra dalle grandissime potenzialità - ha detto Ventura a Radio Anchi'io Sport -".

Berardi "ha delle qualità enormi, ma deve trovare la convinzione e la consapevolezza dei propri mezzi".

"Si è realizzato a Sassuolo", - ha evidenziato - che è una società importante e di grandi prospettive, ma chiaramente non è quella che viene chiamata una grandissima piazza, o una squadra che lotta per la Champions. "Da una parte c'è l'obbligo di andare al Mondiale o di tentare di andarci - ammette il ct azzurro - per la prima volta l'Italia non è testa di serie e per la prima volta se ne qualifica una sola, e poi abbiamo la Spagna nel girone". In due anni sarà la Nazionale più giovane. Non ci è precluso di andarcela a giocare in Spagna ed eventualmente negli spareggi. "Ma il dato più importante è che questo ricambio generazionale ha creato i presupposti perché nell'Europeo successivo l'Italia sia fra le favorite, se non la favorita" ha concluso il ct. "Andrea può fare bene anche in Francia ma certamente se vorrà andare dovrà essere certo di fare il protagonista e non soltanto essere uno che integra la rosa".