Jazz: Siena celebra la festa europea della musica

Jazz: Siena celebra la festa europea della musica

Aldobrando Tartaglia
Giugno 20, 2017

Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono il 21 giugno di ogni anno in tutte le città con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere.

"La musica per Modena, tutta la musica dal pop alla lirica, dal rock al jazz - ha evidenziato Cavazza - è un giacimento culturale importante, fra tradizione e creatività, conoscenza e pratica".

Modena si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto. Irene Guadagnini, invece, sottolinea come "anche e soprattutto la musica, tra le attività artistiche, può diventare una opportunità anche di futuro professionale".

Le transenne della Granfondo Sportful Dolomiti race, gli arazzi sventolanti del Palio, le note sempre più incalzanti della Festa della musica, che ieri sera sono scivolate per ogni via e ogni angolo di piazza, non fanno che rendere tanti singoli eventi d'eccezione in un unico ritornello dal tono sempre più familiare.

Nel Chiostro di San Michele, in città vecchia, la musica inizierà alle 20.30 con un ensemble di clarinetti formato da cinque allievi di Rocco Brandonisio, docente dell'Istituto Paisiello, e continuerà alle 21.30 con un quartetto formato da altri allievi, stavolta della classe di sassofono, guidata al Paisiello da Nicolò Pantaleo. Marily Santoro, Strajna Djokic, Elisabeth Herzberg, Cesare Kwon, Julia Samsonova, Elisabeth Herzberg eseguono arie da composizioni di Bellini, Verdi, Bernstein, Leoncavallo, Tchaikowsky.

Concerti e spettacoli ad ingresso gratuito per celebrare il solstizio d'estate nel segno della grande musica e dello scambio culturale.

Uno spazio speciale anche per la musica lirica.

Quest'anno la Festa della Musica arriva a Montefiore dell'Aso, con Francesco Palmieri.

Alle ore 18.00 tra il cortile della cascina e la piazza di Cenni di Cambiamento prenderà il via con l'esibizione live dei ragazzi e delle ragazze del laboratorio di rap Unity insieme alla Corale Polifonica Sforzesca, due gruppi in residenza artistica a mare coordinati per l'occasione da Cesare Picco; e proseguirà con la performance site specific di Francesca Chiacchio, "Noi, tondi pirotecnici", realizzata con gli/le abitanti di Cenni di Cambiamento.

La Festa della Musica, è promossa e coordinata da 71MusicHub Centro Musica del Comune di Modena, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna progetti Sonda e AntWork per la promozione della creatività giovanile, Modenamoremio, Arci Modena, Supercinema Estivo, Casalgrandi Strumenti Musicali.