Virginia Raggi ha fatto delle cose

Virginia Raggi ha fatto delle cose

Aldobrando Tartaglia
Giugno 19, 2017

"I romani che la bocciano sono 7 su 10". La sindaca assicura tuttavia che finalmente i lavori saranno realizzati a regola d'arte perché ora c'è un contratto da rispettare. Invece paga ed è la base dalla quale partire. "È una sfida complessa che vinceremo", scrive poi in una lettera a Il Messaggero ad un anno esatto dal suo insediamento. Cito, su tutti, i numerosi atti di vandalismo ai danni dei mezzi del Servizio Giardini proprio nel momento in cui è impegnato nella cura di parchi e verde attrezzato. Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine della sua visita al Teatro Patologico, a chi le chiedeva che voto si dà dopo un anno di mandato al governo della Capitale. E gli effetti positivi si vedono già. "Ci sono risultati che passano in sordina, ma costituiscono una rivoluzione rispetto al passato - prosegue Virginia Raggi -". E abbiamo trovato anche molte persone che aspettavano un'opportunità di riscatto, pronte ad impegnarsi. Ci domandiamo se abbiamo fatto tutto il possibile: certamente, non abbiamo lasciato nulla di intentato.

"Abbiamo in campo - ha risposto - moltissimi progetti: stiamo piano piano cambiando tutto il sistema". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Non solo. Questa possibilità di riscatto "dobbiamo darla a Roma perché la merita". I nostri figli la meritano - sottolinea Raggi -. "È a questa assenza di futuro che abbiamo la responsabilità e il dovere morale di dare risposte, con determinazione e coraggio, con la consapevolezza della nostra lunga e grande storia e con la voglia di scrivere una bella pagina nuova con un Pd più forte e ben radicato nei territori". Nei nostri cuori la speranza e nelle nostre mani la possibilità di costruirlo. La Raggi conclude la missiva ringraziando tutti i romani "di ogni provenienza, passione politica" e promettendo di continuare a fare del suo meglio "con il massimo impegno perché fare qualcosa per la propria città e per la propria comunità è un onore".