Ufficialmente iniziati negoziati per la Brexit tra Gb e Ue

Ufficialmente iniziati negoziati per la Brexit tra Gb e Ue

Aldobrando Tartaglia
Giugno 19, 2017

Nel dare il via ai colloqui sulla Brexit, i responsabili dei negoziati tra Unione europea e Gran Bretagna hanno sottolineato la necessità di affrontare rapidamente le aree di incertezza e hanno messo in luce il loro atteggiamento costruttivo per raggiungere un accordo che giovi a tutti. Niente ritardi rispetto alle previsioni della vigilia e niente slittamento rispetto alla data prefissata dal negoziatore capo dell'Ue, Michel Barnier. Il ministro britannico per la Brexit, David Davis, incontrerà il negoziatore comunitario, Michel Barnier, ex ministro francese, nel quartiere generale Berlaymont della Commissione europea alle 11 locali. Il pranzo di lavoro delle 12:30 seguirà il primo incontro introduttivo tenutosi al mattino, cui farà seguito la riunione dei gruppi di lavoro dei due team negoziali delle 14:00.

"Spero che oggi si possano identificare priorità e calendario che mi permetta di riferire al Consiglio europeo, che abbiamo avuto un apertura costruttiva dei negoziati", ha aggiunto Barnier. Alle 18:30 si tireranno le somme degli accordi raggiunti nella conferenza stampa che Barnier e Davis terranno congiuntamente. A Bruxelles le posizioni di Londra non dovrebbero essere cambiate rispetto a quanto la May aveva affermato il 29 marzo scorso nella sua lettera di notifica dell'intenzione britannica di lasciare l'Ue, attivando l'articolo 50 del Trattato: la prima ministra aveva annunciato allora che il Regno Unito avrebbe lasciato non solo l'Ue, ma anche il mercato unico e l'Unione doganale europea, prefigurando senza ambiguità una "hard Brexit", una separazione dura e netta, con una continuazione sicura della cooperazione stretta con i Ventisette solo nel campo della sicurezza e dell'antiterrorismo.