Meyer e Gnabry stendono la Repubblica Ceca, la Germania vince 2-0

Meyer e Gnabry stendono la Repubblica Ceca, la Germania vince 2-0

Bruto Chiappetta
Giugno 19, 2017

Kuntz sceglie il 4-2-3-1 con il trio composto da Weiser, Meyer e Gnabry alle spalle di Selke, in mediana spazio per Arnold al fianco di Dahoud, in difesa Toljan e Gerhardt sono i terzini con Pollersbeck tra i pali.

Autorevoli e superiori per tecnica e fisicità: i tedeschi si confermano squadra favorita per la vittoria del torneo e si sbarazzano abbastanza agevolmente della Repubblica Ceca, scavando un solco profondo già nel primo tempo e mettendo in mostra tutti i pezzi pregiati della propria rosa.

Comincia il secondo tempo e la Repubblica Ceca cerca di alzare la testa ma è subito la formazione tedesca a raddoppiare. Protagonisti della partita il talentuoso Meyer dello Schalke04 ed il gioiellino Gnabry, autore di una stagione strepitosa con il Werder Brema che gli è valso il tesseramento da parte del Bayern Monaco. Il centrocampista Max Meyer, di proprietà dello Schalke 04 si accentra e lascia partire un destro a giro tutt'altro che irresistibile: Zima infatti si tuffa goffamente, ma si lascia scappare il pallone sotto le braccia. All'87' la Repubblica Ceca potrebbe riaprire di nuovo il match: Schick si incunea ed arriva al limite dell'area piccola, quando calcia clamorosamente alto da due passi.

(4-5-1): Zima; Simic, Luftner, Sacek (dal 36' st Chory), Havel; Travnik, Soucek, Jankto, Cerny (dal 27' st Hasek), Sevcik (dall'11' st Barak); Schick.