Londra, attacco a Finsbury Park: colpita la comunità musulmana

Londra, attacco a Finsbury Park: colpita la comunità musulmana

Prospera Giambalvo
Giugno 19, 2017

Lo riportano i media locali citando fonti di polizia, secondo cui ci sono alcuni feriti e una persona è stata arrestata. Quella che non si è fatta attendere è la reazione della folla contro 'l'attentatore' che, inferocita lo ha affrontato prima che fosse preso in consegna dalla polizia. Quando è avvenuto l'attacco, subito dopo la mezzanotte di oggi per le strade molti stavano celebrando i riti del ramadan che scandisce che il divieto di mangiare venga interrotto solo dopo il tramonto con banchetti notturni. Voci incontrollate riferiscono pure di altre due persone in fuga che sarebbero state nel van. I testimoni, e non solo, sono tutti concordi che sia che si tratti di cristiani o musulmani, è sempre terrorismo e la gente chiede di essere protetta. Il Muslim Council of Britain, uno dei maggiori organismi di rappresentanza della comunità islamica britannica, accredita l'ipotesi di "un atto deliberato". Shafiq si dichiara "scioccato".

La polizia britannica é schierata in forze. Così Mohammed Kozbar, leader della moschea di Finsbury Park. Una decina di anni fa vi trovò la sua 'tribuna' Abu Hamza, predicatore d'odio poi arrestato ed estradato infine negli Usa; e fu frequentata anche da Richard Reid, l'uomo che nel 2001 cercò di far esplodere un ordigno nascosto nella sua scarpa su un volo American Airlines Parigi-Miami.