Intossicazione da botulino: due studenti in prognosi riservata

Intossicazione da botulino: due studenti in prognosi riservata

Prospero Rigali
Giugno 19, 2017

Quando si parla di conserve alimentari è infatti indispensabile sapere che per realizzare questi prodotti in casa è necessario seguire un'attenta procedura per impedire che i cibi, quando vengono consumati, possano rivelarsi dannosi o addirittura fatali.

Due studenti universitari di Perugia, di 21 e 27 anni, originari di Lecce e Viterbo, sono finiti all'ospedale in gravissime condizioni dopo aver mangiato cibo contaminato da botulino. Alle prime luce dell'alba il ricovero in Rianimazione.

Dopo aver trascorso una terribile notte, si sono recati all'ospedale, dove i risultati degli esami a cui sono stati sottoposti hanno determinato che la causa è da ricondurre ad una intossicazione da #botulino. I due si trovano ricoverati all'ospedale di Santa Maria della Misericordia, uno dei due ragazzi avrebbe anche avuto un arresto cardiaco. Lunedì mattina è stato emesso un bollettino medico sugli studenti.

Aggiornamento A seguito di intossicazione alimentare, la direzione sanitaria comunica che le loro condizioni " sono stazionarie con prognosi riservata". I test eseguiti hanno dato esito positivo, riguardo ad un'intossicazione da botulino. Il botulino è un batterio in grado di produrre una proteina neurotossica ed è forse la più pericolosa in cucina. Può contaminare gli alimenti se non sono conservati in buone condizioni.