Giornata dei Piccoli Musei: un inno alle identità culturali italiane

Giornata dei Piccoli Musei: un inno alle identità culturali italiane

Bruto Chiappetta
Giugno 19, 2017

Un'opportunità imperdibile per conoscere la specificità e l'importanza delle piccole realtà museali. Hanno aderito all'iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana e del Touring Club Italiano, il Museo della Civiltà Contadina di Montefoscoli, che conserva e valorizza la tradizione di tutto un territorio, i Musei di Villa Baciocchi di Capannoli, sia quello zoologico sia quello archeologico, il Museo della Storia antica del territorio di Bientina, all'interno del quale sono conservati molti reperti risalenti alle prime età dell'uomo, il Museo della Ceramica L. Coccapani di Calcinaia e il Centrum Sete Sois Sete Luas, che conta di molte sedi in tutto il mondo, fra Francia, Spagna, Portogallo e Capoverde, e che ospita attualmente la mostra di arte contemporanea 'Paradisus' dell'artista brasiliano Sergio Helle. Il Museo dell'Acqua ripercorre la storia di questo elemento attraverso la visita alle fonti, al sistema di bottini e a tutti i manufatti che portavano l'acqua in città. Sarà un'occasione per far conoscere e visitare questi luoghi deliziosi e così diversamente ricchi l'uno dall'altro.

"I piccoli musei (PM) che sanno vedere la loro dimensione come un valore, e che hanno sperimentato come la loro dimensione possa essere anche un vantaggio in termini di flessibilità e di legame con la comunità locale, sono oggi - più del passato - capaci di fare rete e di sposare l'innovazione", commenta Giancarlo Dall'Ara, Presidente dell'Associazione Nazionale Piccoli Musei. "Questo gesto, questo dono indica che nei musei la prima risorsa sono le persone, chi ci lavora, chi cura le collezioni, chi lo ha aperto, chi lo visita, i residenti che si identificano con lo stesso o che ci collaborano".

Un evento nazionale ideato per dare visibilità ai tantissimi piccoli musei italiani, che prevede l'ingresso gratuito e una piccola sorpresa-omaggio per i visitatori. Migliaia di uova di tutte le specie animali dipinte con tecniche naturali e stupefacenti, arricchite ogni anno da nuovi pezzi d'artista provenienti da tutta Italia.