Perché IMAGINE appartiene anche a YOKO ONO

Perché IMAGINE appartiene anche a YOKO ONO

Quintino Maisto
Giugno 18, 2017

Imagine è stata recentemente nominata come destinatario del Premio Centennial Song Award e al contempo, Yoko Ono è stata informata del fatto che riceverà un riconoscimento ufficiale per la realizzazione del brano.

"E' mio speciale onore correggere quanto abbiamo registrato 48 anni fa", ha detto David Israelite, presidente e CEO della NMPA nel corso del gala annuale dell'organizzazione a New York. Il brano, è stato inizialmente accreditato esclusivamente a Lennon, anche se Ono e Phil Spector sono stati riconosciuti come co-produttori. Ma in quei giorni ero parecchio egoista, parecchio macho, e questo mi ha portato a omettere il suo contributo. "Mentre veniva direttamente da 'Grapefruit', il suo libro".

In sedia a rotelle per una malattia "influenzale" Yoko ha partecipato alla cerimonia accompagnata dal figlio Sean. Né lei né lui si aspettavano l'annuncio.

Da indiscrezioni, però, dietro la decisione di estendere a Yoko Ono il diritto d'autore ci sarebbe un'altra motivazione di carattere economico: evitare che dopo settant'anni dalla morte di Lennon, "Imagine" diventi di dominio pubblico, e non generi più utili fondamentali per la stessa Publishers Association.

Questa notizia certamente nulla toglie alla bellezza di un pezzo che è in indubbio capolavoro della musica, uno dei più belli e significativi di tutti i tempi, ma altrettanto sicuramente non è stata accolta con giubilo dai fans del compianto musicista che non le hanno mai perdonato la sua "colpa".

Molte le polemiche da parte dei fan, soprattutto da parte di quelli che hanno sempre considerato Yoko causa della rottura di Lennon con i Beatles.