Fca:piena occupazione in Italia nel 2018

Fca:piena occupazione in Italia nel 2018

Bruto Chiappetta
Giugno 18, 2017

Parola di Sergio Marchionne, che a Lido di Venezia presiede il Consiglio Italia-Usa. A chi gli chiedeva se non fosse un suo problema trovare comunque il suo successore, Marchionne ha replicato: "Sì che è un problema mio, ci ho messo una vita" qui dentro, "poi sono azionista". "Oggi ci sono soltanto i contratti di solidarietà a Mirafiori e Pomigliano", ha commentato al riguardo Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim.

Oltre che delle previsioni sull'andamento del gruppo FCA, Marchionne ha parlato degli sviluppi della vicenda che negli USA vede la FCA al centro di una causa per presunte irregolarità dei dispositivi antinquinamento di motori diesel. Proprio per questo per ora non ha in agenda alcun incontro con i sindacati.

"Siamo molto vicini all'obiettivo". Per prima cosa ci attendiamo, per il prossimo anno, l'avvio della produzione di un nuovo modello premium nello stabilimento di Mirafiori che andrà ad affiancarsi al Maserati Levante.

Nel 2015 circa il 40% dei 67 mila dipendenti del gruppo in Italia era sostenuto dagli ammortizzattori sociali.

Se queste due indiscrezioni verranno confermate, Alfa Romeo potrebbe presentare nei prossimi 18 mesi ben due progetti inediti, un SUV ed un crossover, che rafforzeranno l'offerta in attesa del completamento della gamma che, entro il 2020, registrerà il debutto della nuova Giulietta, della futura ammiraglia di segmento E e di due sportive che sostituiranno la famiglia 4C.

Continua a essere scettica la Fiom. "Se abbiamo cassa alla fine del 2018 e non ci fanno upgrade, vorrei vedere". "Allo stato attuale il ritorno al lavoro per tutti è un obiettivo", dice Michele De Palma, coordinatore Fca della Fiom. Il suo erede, ribadisce, sarà cercato all'interno della società: "Abbiamo un gruppo ampio di manager che stiamo valutando".