Allarme allergeni nella Coca Cola, ritirate bottiglie prodotte a Caserta

Allarme allergeni nella Coca Cola, ritirate bottiglie prodotte a Caserta

Prospero Rigali
Giugno 12, 2017

Il Ministero della salute ieri, giovedì 1 giugno, ha diramato un comunicato rivolto ai consumatori che segnala il ritiro della "Coca Cola".

Si tratta di una partita di bottiglie da 1,5 l prodotta nello stabilimento di Marcianise in provincia di Caserta, esattamente del lotto n° L170329863M con scadenza al 20/09/2017. Per questo motivo le zone maggiormente interessate dal provvedimento sono le province di Salerno, Cosenza, Potenza e Matera.

A rendere necessario il provvedimento sarebbe stata una mancanza per quanto riguarda la conformità del prodotto. Le analisi di laboratorio avrebbero evidenziato l'eccessiva presenza di caffeina, acido fosforico e solfitim e c'è pure il timore che il lotto possa contenere anche alte concentrazioni di allergeni non dichiarati dagli effetti collaterali imprevisti. L'avviso di richiamo del lotto è stato pubblicato sul nuovo portale dedicato alle allerta alimentari del Ministero della salute. Le irregolarità sono facilmente riscontrabili visto che il sapore è sgradevole e il prodotto appare estremamente denso.

Ci scusiamo per l'inconveniente causato e vi invitiamo a verificare il numero di lotto riportato sul tappo o sul collo della bottiglia: qualora corrispondesse a quello coinvolto, vi invitiamo a non consumare la bevanda e a riconsegnare la bottiglia nel punto vendita in cui l'avete acquistata.