Picchia compagna e tenta di darle fuoco

Picchia compagna e tenta di darle fuoco

Aldobrando Tartaglia
Giugno 2, 2017

L'uomo era inoltre già stato denunciato per ripetuti maltrattamenti in famiglia. E' quando eseguito dai carabinieri di Montecatini sulla base di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia, emessa dal gip Patrizia Martucci, nei confronti di un operaio 45enne, con vari precedenti di polizia a suo carico.

L'uomo è accusato di avere aggredito la propria convivente nel pomeriggio del 25 maggio scorso nelle adiacenze du una scuola elementare mentre quest'ultima aspettava, in compagnia di un'amica, l'uscita del figlio della coppia.

Ha picchiato con una chiave inglese la compagna, forse per un presunto tradimento e l'amica che in quel momento le stava vicino, poi ha tentato di dar loro fuoco, cospargendole di benzina. L'uomo avrebbe colpito entrambe con una chiave inglese alla testa e poi avrebbe spruzzato su di loro della benzina tentando di appiccare il fuoco. Ad evitare una possibile tragedia l'intervento di alcune persone presenti al fatto che hanno immediatamente messo in fuga l'aggressore e chiamato le forze dell'ordine. Sul luogo dell'aggressione i militari hanno ritrovato una bottiglia di plastica con i residui di benzina e il cellulare che l'aggressore aveva perso. Sarebbero diversi gli episodi di minacce e percosse, probabilmente dovuti alla convinzione maturata dall'uomo che la compagna lo tradisse, avvenuti nei mesi scorsi anche alla presenza del figlio minore. Sul caso indagava già la procura di Pistoia dopo che alla fine di aprile era stato lo stesso figlio della coppia, che frequenta una scuola elementare di Montecatini, a chiamare i carabinieri dopo avere assistito all'ennesimo violento litigio scoppiato tra i genitori.