Brutto incidente nella 500 Indianapolis: paura per Bourdais

Brutto incidente nella 500 Indianapolis: paura per Bourdais

Minervino Buccola
Mag 24, 2017

Will Power, l'unico a prendere parte alla Fast Nine Shootout, non ha potuto nulla contro i motorizzati Honda e si è dovuto accontentare della nona posizione finale che, tutto sommato, non è buttare visto e considerato che in una gara così lunga e imprevedibile non sempre partire davanti è sinonimo di vittoria. Vada come vada, Fernando Alonso sta dimostrando di essere uno dei piloti più forti del mondo. In pole position Dixon (232.164 miglia orarie di media). Ma chi ha veramente stupito è Fernando Alonso che, con quattro giri davvero perfetti, ha ottenuto la quinta migliore prestazione ad un nulla dalla prima fila, che sarebbe stata più che meritata.

Sesto è J.R. Hildebrand, sulla Dallara-Chevrolet della Ed Carpenter Racing; seguono Tony Kanaan e Marco Andretti, entrambi su Dallara-Honda. Prima toccherà a quelli che si giocheranno le posizioni comprese tra la decima e la 33esima.

Ottava fila di lusso, con Josef Newgarden (Team Penske), Simon Pagenaud (Team Penske) e Carlos Munoz (AJ Foyt Enterprises). Dietro l'americano del team Andretti, un'altra delle sorprese di questa giornata, con Ed Jones che al debutto sull'ovale di Indianapolis ha colto un buon 11° tempo assoluto.

Da ricordare che Sebastien Bourdais ha avuto un brutto incidente nella prima giornata delle qualifiche, con diverse fratture riportate che lo costringeranno a saltare la corsa. "Non so ancora quando", le parole del pilota transalpino che per il proseguo della stagione verrà sostituito da James Davisson.

Sarà il neozelandese Scott Dixon a scattare dalla pole questo fine settimana nella 500 Miglia di Indianapolis.