Giro d'Italia 100: riecco la maglia ciclamino

Giro d'Italia 100: riecco la maglia ciclamino

Bruto Chiappetta
Aprile 18, 2017

Ecco svelata la sorpresa, annunciata settimane fa. Parliamo della maglia ciclamino destinata al leader della classifica a punti, che per 40 anni dal 1970 al 2009 ha ravvivato il gruppo dei ciclisti partecipanti al Giro d'Italia.

Del resto l'idea della maglia ciclamino è contemporanea alla nascita del Giro d'Italia, in quanto la classifica a punti nella storia del Giro d'Italia precede quella a tempi: nelle prime 5 edizioni (1909-1913) il vincitore finale fu determinato in base alla classifica a punti (all'epoca non c'erano maglie distintive per i leader). Dal 2010 il leader della classifica a punti aveva invece indossato la maglia rossa. Il colore rosso, impiegato dal 1967 al 1969 (sponsor Dreher), viene poi rimpiazzato con il ciclamino (sponsor Termozeta) fino al 2009.

La maglia ciclamino è una di quelle storiche e di certo, non poteva mancare nell'edizione numero 100 della corsa rosa. Adesso però, con il nuovo sponsor Segafredo la maglia della classifica a punti torna alle origini rispolverando quel ciclamino che è rimasto impolverato nell'armadio negli ultimi 8 anni. Giacomo Nizzolo ha vinto questa speciale graduatoria: dovesse imporsi anche nel 2017 eguaglierebbe il record di tre successi consecutivi di Francesco Moser e Giuseppe Saronni, che ci sono riusciti rispettivamente nel 1976-1978 e nel 1979-1981. Cipollini vinse per la prima volta nel 1992, una pausa di quattro anni prima della seconda vittoria (1997), quindi altri quattro anni d'attesa per il terzo successo (2002).