Commessa massacrata in casa, arrestato un uomo: la folla tenta di linciarlo

Commessa massacrata in casa, arrestato un uomo: la folla tenta di linciarlo

Aldobrando Tartaglia
Marzo 19, 2017

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Antonella Lettieri, la commessa di 42 anni uccisa la sera dell'8 marzo nella sua abitazione a Cirò Marina con numerosi colpi alla testa sferrati con un corpo contundente e con alcune coltellate.

Il provvedimento, scattato nella serata di giovedì, sarebbe diretta conseguenza delle perizie compiute dal Ris di Messina. Ancora non è chiaro il movente dell'omicidio ma, secondo alcune indiscrezioni, fra l'uomo e la vittima ci sarebbero stati dissidi di natura economica. L'uomo era stato indagato, insieme alla moglie e ad un 42enne che ultimamente frequentava Antonella Lettieri, per consentire loro di nominare propri periti. La folla, radunatasi davanti alla struttura, ha tentato infatti di linciare l'uomo, arrivando a rompere il lunotto posteriore dell'auto dei carabinieri nella quale viaggiava l'arrestato. Nonostante il fermo, le indagini proseguono per chiarire ogni aspetto dell'efferato delitto. Ne abbiamo sentiti circa una trentina. Gli inquirenti stanno accertando se vi siano ulteriori responsabilità in capo ad altre persone. Fuscaldo ha anche rischiato il linciaggio.

Gagliano ha preferito non sbilanciarsi sul movente che ha portato all'omicidio: "Lo vedremo analizzando le prove documentali e scientifiche che abbiamo raccolto". La conferma e' arrivata dal colonnello Salvatore Gagliano, comandante provinciale dei carabinieri di Crotone, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte anche il capitano Giovanni Carlo Porta, comandante del Nucleo investigativo di Crotone, il capitano Alessandro Epifanio, comandante della Compagnia di Ciro' Marina ed il luogotenente Antonio Rocca, comandante del Nucleo operativo di Ciro' Marina. Le armi al momento non si trovano. "Siamo - ha detto don Filippelli - come una grande famiglia nella preghiera silenziosa". "Il lavoro comincia adesso" è stato il commento di un investigatore.