Terremoti, oltre 53mila nel 2016: più del triplo del 2015

Terremoti, oltre 53mila nel 2016: più del triplo del 2015

Aldobrando Tartaglia
Febbraio 26, 2017

Si tratta, secondo l'Ingv, del più alto numero di eventi mai registrato in un mese dalla Rete sismica nazionale dalla sua nascita (inizio anni '80) a oggi. Rispetto agli anni precedenti, il numero di terremoti è aumentato (con eventi sismici più che raddoppiati rispetto al 2014 e più che triplicati rispetto al 2015).

Il 2016 è stato l''annus horribilis' per i terremoti in Italia. La maggior parte dei terremoti registrati dall'Ingv ha avuto una magnitudo inferiore a 2.0: oltre 42mila eventi. Gli eventi di magnitudo maggiore di 5.0 sono stati invece in tutto sei, 2 dei quali maggiori o uguali a 6.0. Altri 3 gli eventi di magnitudo compresa tra 5.0 e 6.0, localizzati nell'area della sequenza sismica di Amatrice, Norcia, Visso (24 agosto, Mw 5.4, 26 ottobre, Mw 5.4 e Mw 5.9), mentre un altro di magnitudo Mw 5.8 nel mar Tirreno il 28 ottobre. In questi primi due mesi del 2017, infine, la sequenza sismica dell'Italia centrale è continuata, con alcuni terremoti di magnitudo uguale o di poco superiore a 4.0 intorno all'inizio di febbraio.

Diversi però sono stati anche gli eventi di magnitudo maggiore o uguale a 5.0 durante il 2016 (praticamente assenti nel 2014 e nel 2015): in totale 6 gli eventi di magnitudo maggiore a 5.0; 2 di magnitudo maggiore o uguale a 6.0 (gli eventi del 24 agosto, Mw 6.0 e del 30 ottobre, Mw 6.5).

Inoltre, l'Ingv fa presente che nel 2016 è stata registrata la scossa più forte dal terremoto del 1980 in Irpinia.