Inter-Roma: i record di Spalletti e Pioli in stagione

Inter-Roma: i record di Spalletti e Pioli in stagione

Aldobrando Tartaglia
Febbraio 26, 2017

Proviamo allora a "smucchiarle"; si pensa a una gara per volta, giocandole con l'acceleratore a tavoletta e analizzandole solo alla fine. Oggi sono in tanti a poter risolvere con una giocata simile un match che si preannuncia complicato: dopo la squadra di Mourinho è probabilmente il peggior avversario che il sorteggio potesse regalare. Sapevo che comunque la questione fosse in buone mani, Baldissoni lo conosco bene: "si sarebbe trovata sicuramente la soluzione corretta, bravi tutti". Gli allenatori forti fanno così... Abbiamo avuto tanti infortunati, la nostra formazione iniziale è cambiata.

Una sconfitta che non fa male, quella subita ieri dalla Roma contro il Villarreal nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League.

"Ci sono stati vari infortuni, forse alcuni calciatori non sono stati messi nelle migliori condizioni da parte mia per esprimersi".

Non lo so, io so che sono una squadra forte.

"Lo stadio è una cosa importante, un risultato straordinario e fondamentale per la città". Ha fatto con grandissima competenza il suo lavoro. Ha raggiunto il massimo. Secondo me a sinistra incontreremo più D'Ambrosio, che Perisic, perché sarà quasi un duello uomo contro uomo a centrocampo. "Ci sarà bisogno di tutti". "Bisogna vedere chi saprà scegliere la giocata, verrà fuori una partita aggressiva". Mentre la società capitolina incassa il primo sì dalla giunta Raggi al progetto del nuovo stadio, tiene ancora banco il destino di Luciano Spalletti, che non ha ancora rinnovato con i giallorossi.

Sa quanti rigori hanno tirato Inter e Napoli in questo campionato? Poi se loro chiedono qualcosa e vogliono usare noi allora. Questi sono due duelli fondamentali ma ce ne sono anche molti altri. Io mi aspetto soltanto che, se ci fosse una partenza importante, che questa venga sostituita. La società sa come muoversi e, se qualcuno dovesse partire, sarà sostituito. I tifosi della Roma, come ha dimostrato anche la vicenda stadio, possono stare tranquilli. Siamo dentro le competizioni italiani, siamo in Europa. Quelli che giocano bene vanno tenuti. Gerson? Deve maturare, e lo scarso utilizzo dipende anche da chi hai davanti. Non ci vedo nulla di strano in certi tempi. C'è da fare risultati. "Devo badare ai risultati della crescita e faccio tutto in funzione di questo".