Ancora neve, con temperature che restano rigide

Ancora neve, con temperature che restano rigide

Aldobrando Tartaglia
Gennaio 12, 2017

Fiocchi di neve un po' ovunque, anche ad Anacapri, dove gli abitanti questa mattina si sono trovati di fronte uno scenario quasi alpino. La tregua dal gelo comunque sarà di breve durata perché nel fine settimana il Paese sarà nuovamente investito da correnti molto fredde di origine artica con un conseguente nuovo brusco calo delle temperature e altre nevicate (specie domenica) fino a quote molto basse. Martedì qualche fiocco in pianura anche al Nord, maltempo al Sud. Da Venerdì 13 però le temperature torneranno ad aumentare, grazie a venti più miti di Libeccio che porteranno anche un peggioramento del tempo. Continua l'ondata di freddo artico che ha colpito la Penisola nei giorni scorsi.

E' un'Italia al limite della resistenza quella che cerca a fatica di far fronte a un'ondata di freddo intenso che si sta protraendo ormai da giorni. Temperature notturne ancora ampiamente sottozero su molte regioni, con emergenza senzatetto, valori massimi di pochi gradi sopra lo zero. Alla periferia della città lucana - poco "abituata" alla neve e al gelo - è al lavoro anche l' Esercito che, al confine con Laterza (Taranto), sta liberando la strada per raggiungere un'azienda agricola ancora isolata.

Per chi guida d'inverno, in particolare con le attuali temperature abbondantemente sotto zero, il ghiaccio rappresenta il pericolo più insidioso. Nel Salernitano i vigili del fuoco hanno operato senza sosta per le forti nevicate e per rimuovere pericolose lastre di ghiaccio, com'è successo tra l'altro nella parte sottostante di alcuni viadotti dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria (dove è scattato l'obbligo di catene a bordo). Nella Russia Europea si sono raggiunti -40° ; -24° in Bielorussia. Allarme anche in Emilia Romagna, per le temperature 'estreme' che sono previste soprattutto in nottata.